ritorna all'edizione 2001

Sabato 7 Luglio 2001
P.zza del Plebiscito, ore 21.00  

Michael Nyman
Rassegna "Il violino e la selce"

Ore 22.30

Festa  zingara
Taraf De Haidouks Kocani Orkestar

Taraf De Haïdouks
Neascu Nicolae - voce, violino   Ile Iorga - voce    Cacurica - voce, cymbalum
Posolan - voce, violino   Marin P. Manole - voce, fisarmonica
Falcaru - flauto   Costica - voce, violino    Caliu - violino
Marius - fisarmonica   Ionitsa - fisarmonica
Turturica - grande cymbalum    Vlorel Vlad - contrabasso

Taraf di HaidouksLe antiche ballate dei Taraf de Haidouks sono tramandate di padre in figlio, in seno ai taraf, termine arabo che designa un ensemble vocale o strumentale a geometria variabile. Nella composizione odierna del taraf, sono presenti tutte le generazioni: le tradizionali arie evolvono continuamente, trasformate dal desiderio di innovazione dei più giovani.

I canti sono accompagnati al violino, con il supporto armonico del cymbalon, e quello ritmico del contrabbasso e della fisarmonica.

Brani lunghissimi, che si sviluppano di generazione in generazione, con gli anziani che sono orgogliosi delle innovazioni portate dai giovani, anche se questi ultimi prestano molta attenzione al virtuosismo strumentale. E sul palco, con quattro violini, tre fisarmoniche, due cymbalon e il contrabbasso, di virtuosismi e di tenzoni all’ultimo graffio d’archetto se ne ascoltano tantissimi.

I Taraf de Haidouks hanno inciso tre album per l’etichetta belga Crammed e sono ormai conosciuti in tutto il mondo, partecipando ai più prestigiosi festival internazionali. Hanno suonato con il Kronos Quartet alla Royal Festival Hall di Londra, hanno animato le sfilate dello stilista giapponese Yohji Yamamoto, hanno avuto una parte nel film (e nella colonna sonora) "L’Uomo che pianse" di Sally Potter.  

Kocani orkestar
Ismael Saliev - sassofono e clarinetto   Mendu Saliev - tuba baritono  
Turan Gaberov - tromba    Esat Saliev - tuba baritono   
Saban Jasarov - tapan    Ismail Jasarov - basso tuba
Redzai Durmisev - tuba baritono    Deladin Demirov - clarinetto
Ajlur Azizov - voce   Zlate Nikolov - fisarmonica    Sukri Kadriev - tromba     

Kocani orkestarLa Kocani orkestar è una delle più inrteressanti "gipsy brass band", le fanfare gitane dei Balcani che ripropongono il movimentato ed infuocato repertorio messo in primo piano dal film "Underground" di Emir Kusturica. L'orchestra gitana di ottoni di Kocani, città della nuova Repubblica di Macedonia, è composta da 10 musicisti di diverse provenienze che hanno assorbito una grande varietà di influenze  – turche, rumene, bulgare, albanesi, serbe, greche e klezmer – le quali si attorcigliano e si mescolano tra di loro in un caleidoscopio di danze sfrenate, di malinconia e di ebbrezza selvaggia, di nomadismo e di sedentarietà. Massicce e determinanti sono le radici klezmer, zingare e turche con quel gioco di introduzioni lente e senza ritmo che vorticosamente esplodono in un flusso circolare, gioioso e frenetico.

  

Ingresso al concerto (Nyman + Festa Zingara): L. 40.000