ritorna al programma 1996

Sabato 6 luglio 1996

        

Dire Gelt (Svizzera)

Sabina Meyer - voce
Katja Garbin - fisarmonica, mandolino
Guglielmo Pagnozzi - clarinetto 
Giorgio Simbola - chitarra, banjo, trombone
Agostino Cirri - contrabbasso

Oscillante tra malinconia estrema ed esuberante ironia, la musica degli svizzeri Dire Gelt çè attraversata dagli influssi culturali più diversi: rumeno, ucraino, ungherese, russo, greco, turco fino alla musica zingara. Influenzato dal salmodiare dei cantori della sinagoga il canto assume un incedere singhiozzante ed ugni strumento trascende la dimensione musicale per trasformarsi in voce che racconta.

 

Klez-Roym (Italia)

Gabriele Coen - sassofono soprano e clarinetto
Andrea Pandolfo - tromba e flicorno
Pasquale Laino - sassofono     Riccardo Manzi - chitarre
Marco Camboni - contrabbasso     Leonardo Cesari - batteria

I Klez-Roym, musicanti romani, non si limitano alla tradizione europea ed askenazita, ma rivolgono il loro interesse anche alla musica delle comunità ebraiche di tutto il Mediterraneo: dalla Spagna alla Grecia, dalla Libia al Marocco. Il loro progetto, partendo dalla riscoperta del patrimonio musicale ebraico, ha l'ambizione di proporre un continuo lavoro di contaminazione tra le diverse culture musicali (jazz, musica classica ed etnica) da cui provengono i singoli musicisti del gruppo.